Cerca nel blog

venerdì 11 agosto 2017

Torano Nuovo, torna la 48° Sagra dal 12 al 17 agosto


48° EDIZIONE
Sagra del vino, della salsiccia, dei maccheroni e del formaggio fritto.

In un clima di perfetta armonia tra operatori sagra, amministrazione comunale e asscomm "Paese del gusto" si è dato il via all'organizzazione della storica manifestazione, vanto di tutto il comprensorio vibratiano.
Nel rispetto della tradizione, per la quarantottesima volta dal 12 al 17 agosto prossimo, nel suggestivo e ristrutturato centro storico del "Paese del Gusto" si svolgerà:
La sagra del vino, della salsiccia, dei maccheroni e del formaggio fritto.
La manifestazione nata nel 1969 per iniziativa della locale Pro –Loco, ha raggiunto negli anni risultati molto lusinghieri. Torano Nuovo, per il pregio dei suoi vini, è stata denominata dal giornalista Vincenzo Buonassisi "La capitale del Montepulciano d'Abruzzo".


La storia di successi della Sagra e la qualificata presenza di turisti, oltre il 60% provengono da fuori regione, fanno della manifestazione ferragostana una delle vetrine di maggior pregio dell'intera Regione Abruzzo. Infatti, ogni anno, circa 80.000 visitatori raggiungono Torano Nuovo per gustare i prodotti genuini della sua terra.
L'appuntamento rappresenta per il nostro comprensorio un evento economico, turistico e sociale molto importante. Assolutamente da continuare e migliorare.
Dal punto di vista turistico, l'evento sagra permette a Torano Nuovo di stabilire un vero record di presenze.
L'evento ferragostano coinvolge ed occupa circa 500 unità lavorative, toranesi e non, impiegate oltre che nelle varie attività di preparazione e somministrazione dei prodotti tipici, anche nei vari servizi collaterali e specificatamente organizzativi (servizio pulizia, servizio traffico e parcheggi, servizio promozione, ecc… ).
Novità interessante ci sarà nella cosiddetta "VIA DEI VINI" ove l'AssComm Paese del Gusto curerà direttamente la vendita di oltre 10 cantine con propri sommelier professionisti; naturalmente oltre questo spazio ci saranno sempre le cantine che proporranno in maniera diretta ai visitatori le proprie bottiglie.
Anche quest'anno sarà riproposto il DJCAMP, spazio dedicato ai più giovani e agli instancabili del divertimento che potranno continuare a ballare e divertirsi fino a tardi nel piazzale antistante il campo sportivo.
Infine, considerato che il comune di Torano Nuovo ha attivato da tempo e con successo la raccolta differenziata "porta a porta" conseguendo, nel passato, anche l'ambito riconoscimento di Comune Riciclone per la miglior raccolta differenziata dei comuni del centro Italia, durante la sagra, gli operatori si attiveranno per rispettare l'ambiente e l'igiene urbana. Saranno infatti riciclati gli olii naturali, la plastica, il vetro e l'umido.
Vi Aspettiamo dal 12 al 17 agosto per degustare insieme le nostre specialità enogastronomiche.

Il Presidente Asscomm
Francesco Luciani

Il Sindaco
Alessandro Di Giacinto

Info Contatti

Chiama: 338 950 0296

Chiama: 347 509 5438

Chiama: 347 057 3862


MENU e PROGRAMMA DELLE SERATE




--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 9 agosto 2017

A Ostia torna la Sagra della Tellina. L'appuntamento più atteso e gustoso dell'estate del litorale laziale

Dal 22 al 27 agosto, spaghettate, animazione e il ricco calendario di appuntamenti: dal Matrimonio con il Mare all'esibizione di tanti artisti passando per il Coro di Accumuli


Torna uno degli appuntamenti più attesi dell'estate del litorale laziale: la Sagra della Tellina nel Borghetto dei Pescatori di Ostia giunta alla sua cinquantaquattresima edizione.

Dal 22 al 27 agosto 2017 la manifestazione organizzata dal Comitato Borghetto dei Pescatori, con il Patrocinio di Roma Capitale, porterà nel cuore dello storico rione di Ostia stand gastronomici e merceologici, giostre, attrazioni per i bambini, ma, soprattutto, chili e chili di spaghetti con le telline!

Una ghiotta occasione per migliaia di visitatori. Per l'intera durata della manifestazione, presso il campo sportivo sarà allestito un mercatino di artigianato e delizie di produzione regionale e locale, per scoprire e assaporare tutto il meglio della regione.

Non mancheranno, inoltre, occasioni per divertirsi e ballare insieme: ad accompagnare la sagra, un fitto calendario di appuntamenti con cabaret e concerti sotto le stelle, dibattiti e balli di gruppo.

La sagra quest'anno si avvale dell'amichevole conduzione di Elisa Palchetti e la partecipazione di Aldo Marinelli de La mia Ostia, periodico locale.

Gli spaghetti con le telline rappresentano uno dei piatti tipici della cucina capitolina e un vanto per quella ostiense. Una ricetta semplice, con pochi ingredienti, compreso il prelibato mollusco che sulle tavole della Sagra fa la parte del leone.

Uno dei piatti più amati dai romani e dai turisti in vacanza sul mare di Roma. Ad attirare ogni anno tanti visitatori è anche il Matrimonio con il Mare, una cerimonia suggestiva che per questa edizione si rinnoverà sabato 26 agosto dalle 16:30. 


Un'imbarcazione partirà dal Canale dei pescatori, raggiungerà il largo fino al Pontile. 

Un rito che quest'anno verrà accompagnato dalle note della Banda Musicale e dal Coro di Accumuli.

Ed è proprio a largo del Pontile di piazza dei Ravennati che verrà celebrato il rito del matrimonio tra i pescatori e il mare, lasciando in acqua una corona di fiori e donando una fede nuziale alla statua della Madonna Stella Maris, protettrice dei pescatori. Più tardi, alle 21:00, musical e spettacolo con Nadia Rinaldi.

Gli stand gastronomici aprono dalle 12:00 per il pranzo e dalle 18:00 per la cena. 


L'animazione per bambini inizia alle ore 16:30.

A settembre Festa della zucca in Alto Adige. Le varietà in mostra in centro a Lana con intrattenimento e nei ristoranti piatti a base di zucca.

Festa della zucca a Lana e dintorni dal 22 al 24 settembre 2017.
 
Da venerdì 22 a domenica 24 settembre a Lana di Sotto si celebra la zucca, protagonista in autunno delle specialità proposte nei ristoranti tipici e nelle bancarelle allestite per l’occasione. 
 
La “via Bolzano” della piccola località altoatesina si colora dell’esposizione di zucche ornamentali e offre un ricco programma di intrattenimento per grandi e piccini.

Lana e dintorni (BZ) 8 agosto 2017 – A settembre la bacca più grande del mondo è protagonista per un intero fine settimana a Lana e dintorni, località turistica nel cuore dell’Alto Adige.  
 
Da venerdì 22 a domenica 24 settembre 2017 via Bolzano a Lana di Sotto ospita la 14ˆ edizione della Festa della zucca: in questi giorni i ristoranti propongono menù tipici con specialità culinarie a base di zucca coltivata in numerose varietà, sia per l’utilizzo in cucina che come elemento ornamentale.

Gli ospiti di Lana e dintorni trovano in questi tre giorni di festa una vasta scelta di pietanze a base di zucca, ingrediente fondamentale nel menu di fine estate della cucina locale, protagonista di molte ricette nate dall’incontro fra arte culinaria italiana e tirolese. 
 
Dalla zucca arancione alla zucchina fino a quella dolce siamese, questo frutto si dimostra un versatile ingrediente utilizzato in cucina in tutte le sue varianti, per la preparazione di piatti salati ma anche di dolci tipici, proposti nei ristoranti e nelle bancarelle allestite per l’occasione. 
 
Ad arricchire le giornate di festa a Lana ci pensa anche un ricco programma di musica e danza; inoltre sabato 23 settembre la sfilata di moda autunnale dei negozi di Lana in collaborazione con l’agenzia di moda Smile and Walk e domenica 24 la sfilata rinascimentale del Gruppo Arzberg Valle di Non in cui sarà possibile provare i costumi d’epoca.

Durante la Festa della zucca la via principale di Lana si colora delle mille varietà di zucche ornamentali e intagliate, esposte negli stand all’aperto, dove sarà possibile degustare ed acquistare prodotti tipici a base del prelibato ortaggio. 
 
Inoltre per l’occasione un ricco programma di intrattenimento attende i più piccoli con tantissimi giochi, teatrino di burattini e naturalmente laboratori per avvicinare i bambini all’arte dell’intaglio della zucca.

Per informazioni: www.lana.info/it

lunedì 7 agosto 2017

Klimahouse Startup Award 2018 guarda all’Europa


Nature of building, nature of living

«Nature of building, nature of living»: call aperta fino al 20 novembre.
La finale si svolgerà il 26 gennaio a Bolzano nella seconda edizione del Klimahouse Innovation Days. 


Un premio per le migliori tecnologie che coniugano edilizia, uomo e natura con un montepremi di 20.000 euro. 

Il Direttore di Fiera Bolzano Thomas Mur: «Dall’Alto Adige verso tutta Europa, promuoviamo innovazioni che rispettino l’ambiente»
«Nature of building, nature of living». È questo il titolo della seconda edizione del Klimahouse Startup Award, competition lanciata da Klimahouse – fiera internazionale di riferimento per l’efficienza energetica in edilizia – per la quale da oggi è aperto il bando di partecipazione. 


All’insegna del concept «costruire secondo natura, vivere secondo natura» l’edizione 2018 del Klimahouse Startup Award sarà dedicata alle migliori startup europee operanti nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura.
 

Con lo scopo di dare un impulso all’ecosistema delle innovazioni green e di offrire ai giovani imprenditori del settore un’opportunità concreta di business, il premio sarà ospitato all’interno dei Klimahouse Innovation Days, programma di quattro giornate dedicato al matchmaking tra startup, imprese e partner strategici. 

Un’altra novità di questa edizione dell’evento sarà l’assegnazione di un premio speciale messo in palio dall’Agenzia CasaClima.

La manifestazione avrà luogo in contemporanea con lo svolgimento di Klimahouse 2018, dal 24 al 27 gennaio a Fiera Bolzano

IFA 2017: IRIS presenta i nuovi scanner da ufficio IRIScan™ Pro 5, scanner recto-verso ultra performanti




IFA 2017

IRIS presenta la sua nuova famiglia di scanner da ufficio IRIScan™ Pro 5, scanner recto-verso ultra performanti

Appuntamento a Berlino dall'1 al 6 settembre 2017


Louvain-la-Neuve (Bruxelles) – Belgio 7 Agosto 2017 –  – IRIS, leader mondiale nel mercato delle periferiche di scansione portatile e dei software OCR da oltre 30 anni, sarà presente alla prossima edizione dell'IFA per presentare in anteprima l'ultimo prodotto della sua famiglia: l'IRIScan™ Pro 5, lo scanner da ufficio a colori,  recto-verso ed ultra performante, dotato di una nuova suite di software stupefacente! Quest'anno più che mai sarà celebrato lo slogan « Less Paper, More Content ».    

Tutta la team IRIS sarà lieta d'incontrare -  dall'1 al 6 Settembre presso l'iZone, Hall 12, Stand 124 – i giornalisti presenti e di testare con loro questo nuovo prodotto.


Grazie all'IRIScan™ Pro 5, è oramai possibile scansionare rapidamente, e in maniera automatica, pile di documenti semplicemente premendo un bottone !  

IRIScan™ Pro 5 è disponibile in 3 versioni :
  • IRIScan™ Pro indirizzato alle microimprese al prezzo consigliato al pubblico di 299€ IVA inclusa
  • IRIScan™ Pro 5 File indirizzato alle PMI al prezzo consigliato al pubblico di 499€ IVA inclusa
  • IRIScan™ Pro 5 Invoice indirizzato specialmente a coloro che si occupano di gestione, ai contabili e ai responsabili finanziari al prezzo consigliato al pubblico di  599€ IVA inclusa

Compatibile con Windows® 7, 8, 10 e Mac OS® X versione 10.9 e ulteriori, l'IRIScan™ Pro 5 permette di digitalizzare qualunque tipo di documento (contratti,  fatture, lettere, ricevute, carte d'identità, codice fiscale, tessera sanitaria e tutte le altre carte plastificate) in maniera ultra rapida ed efficace. In effetti questo potente scanner da ufficio recto-verso, scansiona a colori 23 pagine e 46 immagini al minuto in modalità recto-verso). I documenti sono automaticamente digitalizzati nei formati PDF o MS Office (Word, Excel etc.) e archiviati localmente o su una piattaforma Cloud o DMS.




          

Premendo semplicemente un bottone, il documento viene scansionato  verso qualunque formato e inviato verso la destinazione o il software prescelto.  Scansione, conversione e archivio : tre azioni con un solo bottone ! Dotato di un sensore a ultrasuono che rivela il passaggio di due pagine simultanee, l'IRIScan™ Pro 5 scopre se ci sono pagine unite (nel caso di documenti spillati) e sospende la scansione per evitare che la carta s'ingolfi danneggiando il documento.

All'occasione inoltre, IRIS presenterà in anteprima la sua nuova suite di software IRISmart™, che include IRISmart™ File 10 e IRISmart™ Invoice 10. Queste due nuove soluzioni rispondono naturalmente al bisogno di gestire la posta in arrivo e le fatture d'acquisto, azioni semplici ma che richiedono spesso molto tempo per una corretta gestione. IRISmart™ File e IRISmart™ Invoice s'indirizzano ai lavoratori indipendenti e alle microimprese che vogliono guadagnare tempo prezioso: classificare documenti, lettere o e-mail, repertoriare spese, trasmettere fatture d'acquisto ai contabili, comporre archivi o ancora cercare documenti in formato pdf compressi e indicizzati nel cloud o in locale. La famiglia IRISmart™ File 10 è disponibile in 4 versioni :

  • IRISmart File 10 indirizzato alle micromprese e alle PMI al prezzo consigliato al pubblico di 199€ IVA inclusa
  • IRISmart Invoice 10, indirizzato a coloro che si occupano di gestione e ai responsabili finanziari delle microimprese e delle PMI 
    • IRISmart Invoice 10– 500 fatture al prezzo consigliato al pubblico di 299€ IVA inclusa
    • IRISmart Invoice 10 – 1.000 fatture al prezzo consigliato al pubblico di 499€ TTC
    • IRISmart Invoice 10 – 3.000 fatture al prezzo consigliato al pubblico di 999€ TTC

La nuova gamma di scanner sarà disponibile a partire  dagli inizi di Ottobre 2017.
Per info, grazie alla direttiva europea n° 2001/115/CE, i paesi membri dell'UE autorizzano le proprie imprese a dematerializzare le proprie fatture. La direttiva è stata successivamente integrata nel diritto nazionale contribuendo a diffondere il movimeno « zero carta » in seno al continente europeo. 


Per fissare un appuntamento o ottenere maggiori informazioni , si prega di contattare l'ufficio stampa.

A proposito di IRIS - www.irislink.com

IRIS si è posta come obiettivo l'aumento della produttività e della competenza dei propri clienti assistendoli nella gestione di documenti, dati e informazioni.

IRIS Products & Technologies sviluppa tecnologie e prodotti per il riconoscimento intelligente dei documenti e, attraverso partnership consolidate, distribuisce i propri prodotti a livello mondiale.
I.R.I.S. Professional Solutions, con le sue competenze innovative e soluzioni ad alto contenuto tecnologico, si propone come referente unico per aziende ed enti pubblici per la gestione efficiente di documenti, flussi di informazioni e infrastrutture IT.

IRIS, membro del Gruppo Canon, conta oltre 500 dipendenti nelle proprie strutture di Louvain‐la‐Neuve, Vilvoorde e Anversa (Belgio); Orly (Francia); Windhof (Lussemburgo); Amstelveen e Maastricht (Olanda); Aquisgrana (Germania); Delray Beach (Florida, USA); Hong Kong (Cina) e Oslo (Norvegia).

www.irislink.com

Acqualagna nelle Marche 52^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco. Provincia di Pesaro e Urbino


52^ Fiera Nazionale 

del Tartufo Bianco Pregiato



Acqualagna (Pesaro e Urbino)

29 ottobre/ 1. 4. 5. 11. 12 novembre

  
UN EVENTO DAL SAPORE UNICO E INCONFONDIBILE


Acqualagna, capitale del tartufo fresco tutto l’anno, crocevia internazionale della produzione, del commercio e della degustazione del prezioso tubero, è già pronta per una nuova grande edizione: la 52° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco in programma il 29 ottobre, 1, 4, 5, 11 e 12 novembre 2017.
Nel cuore dell'Appennino marchigiano, in provincia di Pesaro e Urbino, nella splendida cornice della Riserva naturale della Gola del Furlo, Acqualagna è un vero giacimento tartufigeno: detiene il primato italiano nella vendita del tartufo, patrimonio fondamentale dell’economia e della cultura gastronomia dell’area. Qui si concentrano, infatti, i due/terzi della produzione nazionale, destinati nei luoghi più lontani e diversi del mondo.

            Tra i più importanti appuntamenti del settore a livello internazionale, la Fiera del Tartufo di Acqualagna può vantare un’offerta ampia e innovativa: all’eccellenza del tartufo (sia dal punto di vista commerciale che gastronomico) si uniscono le altre preziosità italiane attraverso un calendario ricco di eventi, performance gastronomiche e culturali, super ospiti del mondo dello spettacolo insieme ai Maestri che hanno fatto grande la cucina italiana, a celebri cuochi divenuti veri personaggi televisivi che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé attraverso l’oro della Terra nonché il re della tavola, il Tartufo Bianco Pregiato, tanto amato dai gourmand di tutto il mondo.

            Una Kermesse dal sapore unico, quello del celebre Tuber Magnatum Pico, e dai grandi numeri per un territorio che ha saputo distinguersi al mondo come distretto economico del prezioso tubero. Si contano duecentocinquanta tartufaie coltivate (di tartufo nero e una decina di tartufaie sperimentali controllate di Bianco pregiato), dieci punti vendita specifici di tartufo e otto aziende (la prima del 1961, l’ultima del 2014) che lo trasformano e lo commercializzano in tutto il mondo.
           
            La 52° edizione si aprirà, domenica 29 ottobre, a Teatro Antonio Conti, con la cerimonia inaugurale e la tradizionale consegna della Ruscella d’Oro 2017 (il vanghino con il quale si estrae  il tartufo e, in questo caso, quello d’oro rappresenta simbolicamente la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibao). Le ultime in ordine di tempo sono state: Arrigo Sacchi, Al Bano Carrisi, Gian Marco Tognazzi, Oscar Farinetti, Enzo Iacchetti, il Maestro della cucina italiana Gualtiero Marchesi e Alessandro Borghese.

            Tra gli ospiti d’onore hanno brillato le stelle Michelin Errico Recanati, Cristiano Tomei, Massimo Bottura, Mauro Uliassi, Davide Oldani, Stefano Ciotti del Nostrano di Pesaro, Alessandro Borghese e il celebre giudice di Master Chef, Carlo Cracco alle prese con il tartufo bianco di Acqualagna.

Verrà assegnato per la seconda volta, il Premio biennale Enrico Mattei nato per promuovere l’impegno di imprenditori innovativi che operano nel territorio. Vuole altresì rendere tributo alla gloriosa memoria di Enrico Mattei, al cui coraggio e alla cui tenacia devono molto sia i marchigiani che l’Italia intera”. Nato ad Acqualagna il 29 aprile 1906, Enrico Mattei, fondatore e presidente di Eni, è stato grande protagonista della storia del sistema industriale nazionale ed internazionale.

A partire da domenica, per un totale di sei giorni, Acqualagna si apre all’Italia e al modo e invita i visitatori italiani e stranieri a immergersi in una tradizione secolare attraverso la grande mostra mercato, il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra.

Vediamo le diverse mete del sapore e del sapere dove potere assaggiare e acquistare il prezioso tubero: piazza Enrico Mattei, cuore pulsante della cittadina e anima dell’evento con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei ristoratori alle prese con ricette prelibate.  Altre mete imperdibili sono il Palazzo del Gusto, antica dimora restaurata e utilizzata come base per gli itinerari del gusto della Repubblica Gastronomica di Acqualagna, dove il cibo di qualità è protagonista indiscusso. Il palazzo è sede di degustazioni enologiche e birre artigianali da abbinare all’Olio DOP di Cartoceto, il Prosciutto di Carpegna, la Casciotta di Urbino, i salumi del Nino e, ovviamente, l’immancabile tartufo nero e bianco di Acqualagna.

E poi ancora il Salotto da gustare, un teatro di sapori unico, un palcoscenico esclusivo e un’importante occasione di conoscenza del tartufo attraverso l’aiuto di validi esperti. Sono i Cooking show con protagonisti le superstars italian chef e poi ancora assaggi di cucina dei famosi in tv insieme alle chef celebrity dal mondo oppure attraverso la simpatica sfida ai fornelli di personaggi noti che vestiranno per un giorno i panni da cuochi. Ospite affezionatissimi sono due ambasciatori di Gambero Rosso: Giorgione (Orti e Cucine) e Max Mariola che fanno tappa ogni anno ad Acqualagna.

Altra meta da non perdere è il Palatartufo, per scoprire le migliori produzioni legate al tartufo, tipiche del territorio e per conoscere da vicino i produttori artigiani.  Sono grandi e piccole realtà commerciali provenienti dalle altre regioni italiane che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti, alimenti preziosi che raccontano le proprie esperienze e differenze di un territorio ricco e variegato come quello italiano. 

La Fiera di Acqualagna è un grande contenitore per turisti che vogliono vivere un’esperienza unica e indimenticabile. Sarà possibile acquistare il Profumo al Tartufo, un profumo fresco e intenso che si apre con una nota di Tartufo Bianco, ambasciatore del made in Italy sempre più forte. Una fragranza d'ambiente creata appositamente da MUMO, spinoff dell’Università di Camerino con una nota di Tartufo Bianco di Acqualagna. Un modo nuovo e assolutamente originale per raccontare la natura e la storia di questo territorio.

Vivere l’appassionante ricerca del tartufo, scoprirne i segreti, gli aneddoti con i tartufai di Acqualagna che guideranno i turisti all’interno delle tartufaie con il loro cani per simulare la caccia all’oro bianco. Un’esperienza che potranno vivere anche i bambini dai 4 ai 14 anni in pieno centro, dove sorge il Parco della Repubblica. Ai bambini sarà consegnato vanghino e giubbottino del tartufaio. Trovare il tartufo è diventato anche un gioco da tavolo. Si chiama Dig It Out ed è stato inventato da tre giovani acqualagnesi (THM Games). 

            Con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo”, si possono ricevere info  e suggerimenti utili come il pratico “Ricettario del tartufo” oppure le quotazioni del mercato del Tartufo. Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo online, unica in Italia e consultabile al sito del comune

Informazioni complete sul programma dell’edizione 2017 saranno presto disponibili sul sito del comune: www.acqualagna.com


Per contattare l’Ufficio del Turismo:
Tel. (+39) 0721 796741 –  turismo@acqualagna.com
www.acqualagna.com


giovedì 3 agosto 2017

TATUAGGI D'ESTATE. A TORINO LA CONVENTION PIU' GRANDE D'ITALIA


TATUAGGI D'ESTATE. A TORINO LA CONVENTION PIU' GRANDE D'ITALIA
15-17 settembre
Torino. Palavela. Via Ventimiglia 145
Estate, caldo, canottiere, pantaloncini corti, pelle scoperta e… tatuaggi! Mai come in questa stagione è possibile ammirare e scoprire le tendenze e i disegni che ormai oltre  7 milioni di italiani hanno impresso sulla propria pelle. Cicano, figurativo, destrutturato, tribale, minimalista, giapponese, polinesiano, tradizionale… ce n'è per tutti i gusti!
Nata come forma d'arte tra le più antiche del pianeta, quello dei tatuaggi è un settore in continua crescita ed evoluzione: nuovi stili, tecniche, prodotti, ma anche nuovi utilizzi e funzioni, come i tatuaggi hi-tech parlanti, oppure quelli in grado di monitorare colesterolo, temperatura, pressione o la quantità di alcol presente nell'organismo.
Un mondo affascinante e tutto da scoprire che anche quest'anno torna a raccontarsi a Torino per l'attesissima ottava edizione della Torino Tattoo Convention, in programma nel capoluogo piemontese dal 15 al 17 Settembre.
Oltre 340 tatuatori provenienti da tutto il mondo si daranno appuntamento al Palavela (Via Ventimiglia 145) insieme ai più importanti operatori e fornitori del settore per una 3 giorni di tatuaggi no stop (le agende dei Maestri sono già quasi tutte overbooking!) ma anche sfilate, esibizioni, contest, spettacoli e concerti.
Un appuntamento per tutti gli appassionati e non solo, la Torino Tattoo Convention è una manifestazione che richiama ogni anno migliaia di visitatori e un motivo in più per visitare Torino.
Esuberante, chiassosa, colorata, unica, irriverente, anticonformista, anche quest'anno la Torino Tattoo Convention è semplicemente… imperdibile!

I tatuaggi in foto sono di: Victor Montaghini



--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 1 agosto 2017

JOB&Orienta 2017/Orientarsi all'innovazione per costruire futuro: alla Fiera di Verona dal 30 novembre al 2 dicembre 2017

JOB&ORIENTA 2017

Fiera di Verona, dal 30 novembre al 2 dicembre (27a edizione)

Salone nazionale dell'orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

"ORIENTARSI ALL'INNOVAZIONE PER COSTRUIRE FUTURO"

Verona, 01 agosto 2017 - "Orientarsi all'innovazione per costruire futuro": sta in questo titolo il fuoco della riflessione proposta dalla 27a edizione di JOB&Orienta, salone nazionale dedicato all'orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in programma alla Fiera di Verona da giovedì 30 novembre a sabato 2 dicembre 2017.

Al centro, inevitabilmente, la necessità di saldare forti alleanze tra scuola e lavoro, allineando la formazione con i profondi cambiamenti del mondo economico-produttivo e della società, ma pure sollecitando nei giovani la predisposizione all'apprendimento continuo. 

Convinti che l'industria 4.0 si costruisce a partire dall'innovazione di didattica e formazione, di cui l'alternanza scuola lavoro e l'apprendistato costituiscono significative sperimentazioni. E nella consapevolezza che ad evolvere – accanto alle professioni e alle competenze richieste – è il lavoro stesso, e che l'innovazione non è esclusivamente questione di tecnologie, ma anche di processo e di visione.

Promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – forte del rinnovato successo dello scorso anno, con ben 72mila visitatori, 500 realtà presenti e 200 appuntamenti in calendario –, JOB&Orienta si avvicina ai suoi trent'anni di storia confermandosi evento di riferimento per gli operatori dei diversi ambiti e per studenti, famiglie e giovani. 

Perché oltre ad essere un luogo di aggiornamento e dibattito per gli addetti ai lavori, il Salone è da sempre occasione importante per le famiglie e per tutti quei ragazzi che hanno necessità di individuare e scegliere con consapevolezza il proprio percorso scolastico; infine per i giovani in cerca di occupazione, ai quali intende fornire strumenti utili a una ricerca attiva e più efficace.

E per chi della formazione ha fatto il proprio mestiere, quest'anno al Salone un'importante novità. Nasce un'intera sezione (all'interno del percorso arancione, spazi espositivi e una saletta per workshop e seminari) dedicata a docenti e dirigenti scolastici: un'opportunità per aggiornare e integrare le proprie competenze su temi come l'alternanza scuola lavoro, le nuove tecnologie per la didattica, l'innovazione dell'apprendimento…

Due le aree tematiche in cui è strutturata la rassegna espositiva "Istruzione ed educazione" e "Università, formazione e lavoro" –, che vedono presenti scuole, accademie e università, enti di formazione, istituzioni, imprese, centri per l'impiego e agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria... 

Aree che, per facilitare l'orientamento dei visitatori all'interno dei padiglioni, sono a loro volta sviluppate in sei percorsi contrassegnati da diversi colori: all'interno della prima i percorsi Educazione e Scuole (arancione), Tecnologie e Media (oro) e Lingue straniere e Turismo (verde); nell'altra i percorsi Formazione accademica (blu), Formazione professionale (argento) e Lavoro e Alta formazione (rosso), in cui si colloca anche la Saletta TopJOB, spazio per workshop, incontri con aziende e seminari rivolti in particolare ai giovani alla ricerca di lavoro.

E per evidenziare le realtà presenti che si occupano di formazione nei settori creativi d'eccellenza del made in Italy (in particolare nei settori moda, design e gastronomia) c'è CreativityJOB, profilo trasversale a tutti i percorsi espositivi.

Ci sono ancora JOBInternational, con proposte di stage e tirocini all'estero, opportunità di lavoro, scambi culturali e viaggi studio in tutto il mondo, e JOBinGreen, il profilo che valorizza le buone pratiche di sostenibilità.

Anche il programma culturale di JOB&Orienta si arricchisce di anno in anno di appuntamenti (convegni, dibattiti e workshop), dedicati alle tematiche più attuali, con ospiti di spicco del mondo dell'economia, della politica e dell'imprenditoria, esperti dei vari ambiti e, soprattutto, tante storie ed esperienze sviluppate sul campo e raccontate dai diretti protagonisti. Non mancano, infine, laboratori interattivi, simulazioni, spettacoli e momenti di animazione.

La manifestazione è a ingresso libero



JOB&Orienta 2017 è promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto in collaborazione con Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Realizzato in partnership con ASFOR-Associazione italiana per la formazione manageriale, Camera di Commercio di Verona, Comune di Verona, COSP-Comitato provinciale Orientamento scolastico e professionale, CNOS-FAP-Centro nazionale Opere salesiane - Formazione e aggiornamento professionale, ENAIP-Ente nazionale Acli istruzione professionale, Provincia di Verona, Ufficio scolastico regionale per il Veneto, Unioncamere, Università degli studi di Verona. 

Gode del patrocinio di ANCI-Associazione nazionale Comuni italiani, ANP-Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola, CNA Verona-Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, Confartigianato Verona, Confindustria Verona, CRUI-Conferenza dei rettori delle Università italiane, INDIRE-Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, UPI-Unione delle province d'Italia.

Segreteria organizzativa LAYX: tel. 049 8726599


--

www.CorrieredelWeb.it

lunedì 17 luglio 2017

Fiera della Sostenibilità 2017: bilanci, traguardi e obbiettivi


Breno, 17 luglio 2017. La sesta edizione della Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina del Parco dell'Adamello si chiude con un bilancio più che positivo, quasi raddoppiando le presenze di pubblico ai circa sessanta eventi che si sono succeduti tra il 27 maggio e il 30 giugno 2017 (più di 10.000 le presenze rilevate dagli organizzatori di ogni singolo appuntamento). 

Merito di un meteo caldo e clemente (solo un evento è saltato per il maltempo, mentre altri due sono stati recuperati nei giorni successivi), ma anche dei sei anni di duro lavoro che hanno visto la nascita e la crescita di una rassegna sempre più riconosciuta e sempre più partecipata dai tanti enti, associazioni e realtà che ogni anno decidono di aderire in maniera via via più consistente. 

"Un evento ormai conosciuto e atteso – ricorda Simona Ferrarini, Assessore al Turismo della Comunità Montana di Valle Camonica – con risultati che non sono affatto una sorpresa, poiché gli argomenti trattati dalla Fiera della Sostenibilità sanno rispondere agli interessi della popolazione".
I temi centrali di questa edizione erano la mobilità dolce – nella fattispecie quella in bicicletta, della cui invenzione ricorreva il 200° anniversario – e la candidatura della Valle Camonica e dell'Alto Sebino a Riserva della Biosfera UNESCO del programma MaB (Man and Biosphere). 

Nel caso della bicicletta, la Valle Camonica ha dimostrato la ferma volontà di voler diventare una "valle su due ruote", come recitava il titolo della Fiera: lo ha fatto a partire dalle opportunità emerse nei convegni Bikenomics Forum, l'economia del Turismo gira in bicicletta e Il fiume Oglio, giardino dei Camuni, ma lo ha fatto soprattutto pedalando in mezzo alla natura, percorrendo (e scoprendo) il territorio nel corso delle biciclettate e dei numerosi cicloraduni organizzati (dallo storico Biketour dell'Oglio alle gare sportive, dall'Archeobike dei Giovani su due ruote ai cicloraduni con bici e abbigliamento d'epoca). 

Tra gli eventi più significativi in questo senso meritano sicuramente di essere menzionati l'inaugurazione del nuovo tratto di collegamento della ciclabile tra Vezza d'Oglio e Capo di Ponte (che ci restituisce finalmente il tratto camuno della Ciclovia dell'Oglio nella sua interezza) e il lancio di #PASSINBICI, una nuova iniziativa che ha visto la chiusura del Passo del Vivione ai mezzi motorizzati nel giorno di venerdì 23 giugno. 

L'eredità lasciata da questo evento non sta solo nel successo oggettivo dell'iniziativa (circa 300 i partecipanti, tra ciclisti e pedoni, provenienti in larga parte dalle provincie di Brescia e di Bergamo, ma anche dal Nord e Centro Italia, dall'Olanda, dalla Germania e dalla Svizzera), ma anche nella convinzione, per il Parco dell'Adamello, di essere sulla strada giusta, con l'obiettivo di lavorare sodo per l'ottenimento della chiusura dei Passi del territorio almeno per un giorno alla settimana nel periodo estivo, proprio come succede già da tempo in altre aree che hanno trasformato il cicloturismo e il ritorno alla montagna in una risorsa inestimabile per tutti.

Sul fronte MaB la serata della presentazione della candidatura, ma soprattutto la mostra fotografica Verso il Riconoscimento della Valle Camonica e Alto Sebino a Riserva della Biosfera, sono stati gli utili strumenti per riflettere sul valore ambientale e sociale, ma anche culturale ed economico di questa svolta ecologica per un territorio che deve salvaguardare e proteggere la sua straordinaria biodiversità. 

La mostra, nella fattispecie, è rimasta esposta per tutto il mese di giugno nella galleria principale del Centro Commerciale Adamello, mentre un suo doppione mobile e itinerante ha fatto il tour di alcuni tra gli eventi più partecipati dell'intera Fiera: Campanacci d'Italia (il Festival dei Suoni Pastorali), il campionato di falciatura a mano Fen Festa e il Solstizio di Erbanno

La stima delle persone che hanno visto la mostra si aggira intorno alle 4.000 persone. 

Nel corso di tutta la Fiera la vera protagonista è stata la generosa Natura della Valle Camonica, vissuta in maniera sempre nuova e arricchente. 

Dall'iniziativa L'arrampicata per tutti, un parco senza barriere dedicata ai ragazzi con disabilità, alla coreografica immersione di 2.200 bottiglie e 30 magnum del vino Estremo Adamadus nelle gelide acque del Lago Aviolo; dai tre trekking foto-naturalistici (quello botanico al Gaver, nella conca del Baitone sulle tracce dello stambecco e nello scenario dell'Aviolo) che hanno registrato il tetto massimo di partecipanti, alle presentazioni di libri dedicati alla natura; dal suggestivo appuntamento nella cripta di San Glisente per il primo raggio d'estate fino agli incontri alla scoperta dell'archeologia della Valle Camonica (nella Civitas Camunnorum, a Seradina, e nelle aree meno conosciute di Zurla, del Dos de la Desma, di Borno e dell'Annunciata); dal primo Corso di Entomologia, di altissima qualità e dal grande successo (anche qui si è registrato il tutto esaurito, con partecipanti da tutta Italia) a un'azione di Guerrilla Gardening dal basso che in maniera partecipata, spontanea e collettiva ha portato al recupero di una spiaggia lungo l'Oglio tutta da vivere e valorizzare.

Nel corso della Fiera sono stati tanti i materiali e le documentazioni raccolte, tutte da consultare sul sito del Parco Adamello e sui suoi social network. 

Video, documenti e archivi fotografici che permetteranno anche a chi non c'era di rivivere questa edizione da ricordare, per ripercorrere tutto quello che è stato fatto e che ancora c'è da fare in un territorio vocato alla sostenibilità come la Valle Camonica.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI