Cerca nel blog

mercoledì 26 aprile 2017

Music Inside Rimini 2017: Patto della Legalità = Valore per Tutti


MUSIC INSIDE RIMINI

Martedì 9 Maggio
ore 10.30 Padiglione C7

RIMINI FIERA
 

Comuni, SIAE, Doc Servizi
Tavola Rotonda per la Legalità
nel Mondo dello Spettacolo

La proposta di Doc Servizi / Legacoop Cultura
per il rilancio della musica popolare dal vivo.
Unica via possibile: la legalità.

 

Partendo dal presupposto che la musica dal vivo è fortemente in crisi, è diventato urgente un rilancio del settore che porti vantaggi e benefici a tutti i soggetti coinvolti: artisti, locali/festival, lo Stato e il pubblico.

Questo è l'argomento sul quale Doc Servizi è in prima linea e di cui si discuterà durante il Music Inside Rimini in programma dal 7 al 9 maggio.

Dare dignità al lavoro artistico, riconoscere il giusto ritorno a chi investe, offrire valore tangibile al pubblico che ripaga con la sua presenza.
 

Interverranno:

Demetrio Chiappa – Presidente Doc Servizi Soc. Coop

Roberto Fasoli – Responsabile tecnico organizzativo di AVVISO PUBBLICO (Rete degli Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie)

Avv.  Paolo Agoglia-  Responsabile dell'Ufficio Legislativo e Rapporti Istituzionali SIAE

Andrea Minetto -  Assessore alla Cultura del Comune di Milano

Chiara Chiappa- Responsabile Lavoro Legacoop CulTurMedia

MUSIC INSIDE RIMINI

Con Doc Servizi in primo piano legalità e dignità del lavoro artistico

Dal 7 al 9 maggio 2017 presso il quartiere fieristico di Rimini torna Music Inside Rimini – Music, Technology, Light & Sound e Video, format unico che coniuga le esigenze dei professionisti dello show business con le attese degli appassionati del settore musicale.

In primo piano la legalità e la dignità del lavoro artistico, grazie alla collaborazione con Doc Servizi, la prima rete di professioni che opera su piattaforma cooperativa, leader in Europa e punto di riferimento per oltre 6.000 professionisti.

Sei i convegni organizzati da Doc sui temi della legalità e della dignità del lavoro artistico nel mondo dello spettacolo, del synchro, dell'hip hop, dello sviluppo delle app e delle piattaforme web, dei sistemi audio.

Tre workshop dedicati alla fotografia e al diritto d'autore connesso alla pratica fotografica.

Rimini Fiera
7-9 maggio 2017




--
www.CorrieredelWeb.it

Fondazione BioHabitat “Agricoltura, multifunzionalità e territorio” 68° Fiera Internazionale dell’Agricoltura e della Zootecnia Foggia, 28 aprile – 1° maggio 2017

Fondazione BioHabitat sarà presente a Foggia, dal 28 aprile al 1° maggio 2017, alla Fiera Internazionale dell'Agricoltura e della Zootecnia, per promuovere i sette convegni dedicati allo stato agli interventi nelle aree forestali, il dissesto idrogeologico, la multifunzionalità in agricoltura, l'attenzione per l'ambiente nella gestione dell'azienda agricola, le certificazioni e i sistemi per l'irrigazione.

Focus sul tema della gestione del verde pubblico con metodo biologico, è previsto venerdì 28 aprile alle ore 18 con la partecipazione di Gianluca Cristoni, Presidente della Fondazione BioHabitat. 

Lo Studio Tecnico EuD Engineering ha realizzato una Mostra tematica sui temi degli interventi in programma; un calendario ricco di incontri che vedranno la partecipazione della Regione Puglia, l'Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali, il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, Università degli Studi di Foggia, e alcune aziende di settore.

Per BioHabitat, Fondazione privata a carattere scientifico che svolge e promuove attività di studio, ricerca, divulgazione della cultura sul verde e sulla biodiversità nel mondo agricolo, l'evento di Foggia è una importante tappa nel percorso del "Treno della Biodiversità". 

Il progetto nato come un "Viaggio di Uomini, di Semi e Piante" è un tavolo di lavoro "itinerante" e rappresenta oggi, l'unica piattaforma fisica e virtuale a sostegno della rete d'impresa che gravita attorno a tematiche come la Multifunzionalità in Agricoltura, l'Architettura e il Design, con un occhio particolare all'Agroalimentare e al Biologico.

Un docu-film realizzato con le immagini reali e le testimonianze raccolte lungo il viaggio del "Treno della Biodiversità" che tocca le piazze di Milano, Bologna, Foggia e Bari, è solo uno degli strumenti di comunicazione accompagnati da video-testimonianze, interviste del magazine online e un palinsesto di format, con taglio cinematografico, distribuiti sul web e i media tradizionali. 

Una promozione condivisa dai social e dal mondo del web che coinvolge pubblico e istituzioni, anche attraverso una vera e propria "Caccia al Tesoro" della Biodiversità.


--
www.CorrieredelWeb.it

Slow Fish 2017: Master of Food per imparare a mangiare (e bere) con soddisfazione e rispettando l’ambiente




Master of Food a Slow Fish 2017Per imparare a mangiare (e bere) con soddisfazione e rispettando l'ambiente
Sono un must degli appuntamenti con l'approfondimento ideati Slow Food e coniugano l'informazione con la degustazione, il piacere di saperne di più con quello della scoperta di nuovi gusti. A Slow Fish 2017 l'appuntamento con i Master of Food raddoppia:

- da venerdì 19 a domenica 21 alle ore 10,30, presso la saletta didattica di Eataly Genova, dietisti e chef raccontano come coniugare cibo e salute;

- venerdì 19 e sabato 20 alle ore 18, presso lo stand Quality Beer Accademy, i nostri docenti invitano i giovani a mettere alla prova i propri sensi, in una vera e propria palestra di gusto.

Tutti gli appuntamenti hanno un numero limitato di posti a disposizione, per cui è indispensabile prenotare inviando una mail a prenotazioni.educazione@slowfood.it.

La salute vien mangiando... quale pesce?

Cominciamo il ciclo di Master of Food dedicati al binomio cibo-salute con l'incontro di venerdì 19 

Ma c'è pesce per tutti?. Stando alle raccomandazioni dietetico-nutrizionali dovremmo consumare più pesce per le sue proteine ad alto valore biologico, alta digeribilità e leggerezza delle fibre, e per il contenuto di omega 3. 

Dall'altro lato sappiamo che, continuando con le attuali pratiche di pesca, le riserve di pesce saranno gravemente impoverite nel corso dei prossimi 40 anni. Già oggi, nei mari Europei, poco più del 10% degli stock è a un livello accettabile. 

Sono dunque raccomandazioni sostenibili per l'ambiente o dovremmo rivedere qualche falso-mito? Forse è giunta l'ora di svecchiare e rendere più pratica la dieta mediterranea come esempio di dieta sostenibile. 

Come? Valorizzando le fonti alternative di omega 3, i pesci stagionali e a ciclo vitale breve, poco conosciuti e meno costosi, per i quali il prezzo non corrisponde di certo al valore nutrizionale. Lo sperimentiamo nel corso del Master of Food con esempi e degustazioni a tema.

Sabato 20 è la volta di Nutrizione e... non pesci, per scoprire quali alternative il mare ci offre per esaltare il piacere e mantenerci in salute, senza intaccare gli ecosistemi acquatici: meduse e alghe, molluschi e crostacei, dobbiamo solo liberare la nostra fantasia in cucina. 

Con un approccio consapevole e pratico nella scelta del pescato, chef e dietisti sfatano il falso mito sul basso valore energetico dei "non pesci" e ci ricordano che queste specie hanno un ciclo di vita breve, apportano elementi essenziali biodisponibili e hanno un basso impatto ecologico anche in acquacoltura.

Chiudiamo domenica 21 con Pesci di plastica in cui riflettiamo sugli effetti della plastica sulla nostra salute, anche quella che arriva sui nostri piatti tramite i pesci. 

L'allarme sulle microplastiche (secondo uno studio dell'Università di Siena, i mari italiani contano 250.000 frammenti di microplastiche per chilometro quadrato) sta mano a mano crescendo, tuttavia non sono ancora state prese misure in grado di contrastare il loro smodato utilizzo nella nostra vita di tutti i giorni e di conseguenza la loro presenza nei nostri mari. Al momento come possiamo difenderci noi consumatori? 

Evitando le specie all'apice della piramide alimentare e a ciclo vitale lungo, che accumulano nelle loro carni contaminanti e microplastiche, come tonno, spada e salmone. 

Al loro posto possiamo imparare a cucinare (e apprezzare) le specie dal ciclo vitale breve, come la palamita e l'occhiata, che non accumulano molti inquinanti e si riproducono più velocemente.

I Master of Food su cibo e salute hanno un costo di 8 euro per i soci e 10 per chi ancora deve diventarlo.

In che senso?

Per tutti gli appassionati di gastronomia over 18 ma under 30 arriva a Slow Fish un'edizione speciale dei Master of Food, per mettere alla prova i propri sensi nel valutare le caratteristiche e la qualità del cibo: la palestra sensoriale!

Riuscireste a riconoscere un pesce alla vista? Quanto sono abili i vostri sensi a individuare le caratteristiche di un pesce fresco e di un trasformato di qualità? 

Mettetevi alla prova e raccogliete la sfida gastronomica lanciata dall'associazione Slow Food indovinando gli abbinamenti vincenti tra marinati, affumicati e birre. Ai palati più talentuosi riserviamo in premio una selezione di birre con cui continuare ad allenare le papille!

I Master of Food In che senso? sono a ingresso gratuito per i soci, mentre gli aspiranti soci possono diventarlo facendo la tessera al costo di 10 euro.

--
www.CorrieredelWeb.it

NEGOZI IN FRANCHISING PER 150 MILA GIOVANI


32° Salone del Franchising Milano
 
 


CRESCE IL NUMERO DEI GIOVANI CHE SI AVVICINANO AL FRANCHISING
 
Sono 150 mila nel 2016 - Credono nell'auto-imprenditorialità e nella riduzione del rischio d'impresa grazie alla formula dell'affiliazione – Chi sono e cosa fanno in un sondaggio del Centro Studi del Salone Franchising Milano

 


(Milano, 26 aprile 2017) – Ogni anno 150mila giovani si avvicinano al franchising per verificare la possibilità di entrare nel mondo del commercio in affiliazione. 

Lo fanno perché desiderano divenire imprenditori di sé stessi e nella prospettiva di ricavare un soddisfacente successo economico. Sorprendentemente, non sono motivati dalla difficoltà di trovare un posto fisso o dalla disoccupazione. 

La loro aspirazione è quella di aggiungersi ai 51mila franchisee che hanno già aperto un negozio o un centro servizi in franchising e quindi entrare in un comparto che, seppur limitato, ha fatturato 23 miliardi di euro nel 2016. 

E' quanto emerge da un sondaggio del Centro Studi del Salone Franchising Milano (SFM), la fiera nazionale di settore che si terrà dal 12 al 14 ottobre 2017 in Fiera Milano.
 
Inoltre il numero di giovani attratti dal franchising aumenta sempre più di anno in anno. I 150mila giovani appartengono alla fascia tra i 25 ed i 35 anni e rappresentano il 32,5% dell'intero "popolo del franchising", stimato in 500 mila persone. La crescita dei giovani nell'ultimo biennio è ben definita: 29,5% nel 2015, 32,5 % nel 2016.
 
Il sondaggio svolto dal Centro studi del Salone Franchising Milano, ha cercato di scoprire il profilo dei 150mila giovani potenziali franchisee.

Per il 60% sono maschi (ma il numero delle donne è in aumento), che provengono dal Nord Italia (65%), dal Sud (22,5%) e dal Centro (12,5%). 

E la percentuale dei giovani del Sud Italia è più alta di quella media del popolo dei franchisee, segno che aumenta l'interesse dei giovani meridionali per il commercio in affiliazione.
 
I settori commerciali più interessanti per i giovani sono il food (31,5%), moda e abbigliamento (30%), articoli per la persona (12,5%). 

Sono per lo più impiegati (27%), commercianti (15%), lavoratori autonomi (15%), piccoli imprenditori (10%), studenti (10%). Solo l'8% degli intervistati sono disoccupati. 

E la motivazione principale che li spinge verso il franchising è prima di tutto la voglia di auto-imprenditorialità (53%), l'aspirazione a soddisfazioni economiche (49%), la fiducia nella distribuzione moderna (25%). Mentre solo il 6% di essi è mosso dalla difficoltà di trovare un posto fisso. 

Infine, circa il 60% degli intervistati dichiara che ha fiducia nel franchising perché la formula riduce i rischi grazie alla presenza di un franchisor che mette a disposizione marchio, know-how ed assistenza. 

E sono pronti a fare discreti investimenti in fase di avviamento: il 44,5% dichiara di voler improntare fino ad un massimo di 25mila euro, e il 35,5% dichiara di esser pronto a arrivare fino a 50mila euro.
 
"Non sarà certo il franchising a sconfiggere la disoccupazione giovanile – ha commentato Antonio Fossati, Presidente di RDS Expo (società del Campus Fandango Club) che organizza il Salone Franchising Milano – Però i dati del sondaggio sottolineano una ben definita tendenza giovanile a mettersi in proprio, già nota col fenomeno delle start up, che pone il franchising tra le forme moderne del retail più promettenti. E per incontrare i giovani, la 32° edizione del Salone Franchising Milano ha organizzato, con Fandango Club, il talent show "Re.Start - Smart Up Your Business" aperto a tutti coloro che presenteranno progetti innovativi per il retail".
 
  • La ricerca completa del Centro Studi SFM sarà presentata nel corso del Salone Franchising Milano (12/14 ottobre 2017). In allegato un anticipazione delle prime tabelle. 

Mobilità sostenibile e tecnologie digitali come opportunità per i Dealer, Verona 16-18 maggio 201

Appuntamento ad ADDXV dal 16 al 18 maggio a Verona
 Treviso, 26 aprile 2016. Come confermano i dati sulle immatricolazioni del primo trimestre 2017, le auto che utilizzano fonti di alimentazione alternative alla benzina ed in particolare le auto ibride ed elettriche sono in aumento (rispettivamente +55,4% e +29,2%) rispetto al primo trimestre del 2016. 
Anche se in termini di quote di mercato, soprattutto per le elettriche, non parliamo ancora di numeri elevati, rispettivamente il 2,7% e lo 0,1%, questo segnala una crescente attenzione degli acquirenti per l’ambiente e la sostenibilità. 
A conferma di questa tendenza, inoltre, nel mese di marzo 2017, i dati sulle immatricolazioni hanno ricevuto una notevole spinta dalle vendite a società, che registrano un sensibile aumento del 38,9%, che comprende anche le immatricolazioni avvenute per le forme di mobilità alternativa, tra cui ad esempio il car sharing (Fonte UNRAE).
D’altro canto le stesse case auto investono sempre più in servizi di mobilità alternativa, creando delle vere e proprie Divisioni dedicate alla Mobilità, che si occupano di formulare pacchetti integrati di servizi di mobilità appetibili per i propri clienti e affiancabili alla vendita dell’auto: dalla possibilità di usare il proprio car sharing a quella di utilizzare le proprie App sulla mobilità ad altri servizi personalizzati e innovativi.
Come afferma Leonardo Buzzavo, Presidente di Quintegia e Docente Cà Foscariessendo il mercato auto al centro dei numerosi cambiamenti tecnologici in atto, ha grandi potenzialità di sviluppo, a partire dalla capacità dei dealer di comprendere e sfruttare le nuove tecnologie per essere protagonisti delle sfide e delle tendenze del settore. Sfide che implicano la consapevolezza di un mutato scenario di acquisto dell’auto, in cui l’utente è sempre più informato ed esigente e si affida a diversi canali (omni-canalità), che attraversano mondo fisico e digitale, ormai quasi indistinguibili, attingendo a una pluralità di strumenti integrati nelle varie fasi del processo di acquisto”.
Proprio i grandi cambiamenti prodotti nel settore auto dalle nuove tecnologie e il mutato processo di acquisizione di informazioni alla base della scelta dell’auto, sono tra i maggiori temi affrontati da ADDXV. 
L’evento B2B, leader in Europa del settore, raggiunge quest’anno la sua quindicesima edizione consecutiva e si terrà a Verona dal 16 al 18 maggio 2017.
Tra gli appuntamenti più attesi di questa area tematica, troviamo un’esclusiva simulazione del processo di vendita integrato tra fisico e digitale, nel workshop “Retail e Marketing tra territori fisici e digitali” (17 maggio).  
Attraverso la proiezione di una video intervista realizzata per l’occasione da Quintegia a Simon DixonCEO dell’innovativo punto vendita di Rockar, in Inghilterra, i partecipanti potranno vedere quanto il processo di vendita sia sempre più integrato. 
Durante l’appuntamento, inoltre, Gabriele Maramieri, General Manager di Quintegia, spiegherà come gestire retail e marketing e le loro complesse interazioni, presentendo interessanti dati di settore emersi dal costante lavoro di ricerca del Centro Ricerche di Quintegia e cedendo la parola alle testimonianze di Top Manager comeFrancesco Calcara, Brand Development Director, DS AutomobilesIvan Vellucci, Direttore Network Development & Strategy, Mercedes-Benz Italia eGianmarco Ottolini, Direttore Marketing, Peugeot Automobili Italia, che presenteranno le rispettive innovazioni sul territorio. 
Sempre il 17 maggio sarà la volta di “Monetizzare il tesoro nascosto attraverso lead e BDC" che, grazie agli interventi di Tommaso Bortolomiol, VP Corporate & Industry Relations di Quintegia e Giorgio Soffiato di Quintegia Academy, illustrerà politiche e strategie della concessionaria di successo per attrarre nuovi clienti, fidelizzarli e generare profitto. 
In particolare verrà, inoltre, analizzato il ruolo del Business Development Center come strumento per ottimizzare la gestione dei clienti, ascoltando l’esperienza di Andrea Dal Pont, Digital Manager, Gruppo De Bona.
Nella giornata conclusiva dell’evento, giovedì 18 maggio, si terrà poi il workshop Digital power per il business dei dealer”, con Luca Ceccherini, Direttore Vendite Gruppo Carpoint e Luca Villotta, Chief Technical & Digital Officer, Gruppo Autostar, che offrirà l’opportunità di ascoltare direttamente le voci di alcuni dealer che hanno adottato il digitale, sfruttandone i vantaggi in aree specifiche della propria azienda, come il nuovo, l’usato e il post vendita. 
Durante la sessione verrà, inoltre, consegnato il prestigioso Internet Sales Award, che premia la capacità di gestione online della propria azienda.

I numeri di Automotive Dealer Day XV
  • Oltre 4.000 partecipanti;
  • 12.000 mq di Area Business;
  • 27 sessioni tra workshop e masterclass;
  • Oltre 70 speaker;
  • Oltre 100 aziende presenti;
  • Oltre 10 Paesi rappresentati;
 
About Quintegia
Quintegia, società ideatrice e organizzatrice di Automotive Dealer Day, è stata fondata nel 2003 a Treviso. 
Quintegia opera per creare interazioni di persone, aziende, competenze e informazioni finalizzate a processi di cambiamento e innovazione strategica attraverso ricerche mirate, eventi trasversali e laboratori di formazione.

domenica 23 aprile 2017

IFFS sorprende ancora il mondo del "Furniture"


Singapore, 24 Aprile 2017 – International Furniture Fair Singapore (IFFS) 2017 si è conclusa con un grande successo dopo quattro giorni di fiera tenutasi dal 9 al 12 marzo a Singapore EXPO in concomitanza con la 34° edizione dell’ASEAN Furniture Show e la prima edizione di Nook Asia. La manifestazione di rilevanza internazionale ha visto la presenza di 21.966 professionisti del settore dell’arredamento e dell’interior design provenienti da 92 diversi paesi e 87 delegazioni di buyers.




Con alle spalle oltre trenta anni, IFFS si conferma come una piattaforma di business fondamentale per le aziende dell’arredamento internazionale. L’edizione 2017 ha registrato un portfolio diversificato di 428 espositori da 35 nazioni. Nell’insieme le aziende espositrici hanno rappresentato una vetrina di prodotti creativi e di design molto apprezzati dai buyer internazionali. Le reazioni positive raccolte in fiera sono la prova della soddisfazione dei visitatori per la qualità dei prodotti esposti, rafforzando così l’importanza della fiera tra i professionisti del settore.

“Secondo Ernie Koh, presidente di IFFS Pte Ltd “da un punto di vista imprenditoriale, IFFS deve sempre mettersi in discussione per essere importante e sostenibile e continuare a essere la principale piattaforma di sourcing per il mondo dell’arredo internazionale. Quest’anno la qualità dei prodotti è stata concentrata in quattro padiglioni e abbiamo migliorato lo show con sempre più aree a tema, laboratori di design e seminari. Tramite queste iniziative abbiamo realizzato un evento completo puntando soprattutto sulla qualità dei brand e l’esperienza generale in uno spazio senza soluzione di continuità”. 

Oltre alla sua perfetta conoscenza del mercato, l’impegno di IFFS per promuovere il commercio mondiale dell’arredamento è stato riconosciuto da parte dal Governo di Singapore. In occasione della Cerimonia di apertura, il Ministro del Commercio e dell’Industria, S. Iswaran, ha parlato della fiera come “una grande vetrina per l’industria dinamica dell’arredamento di Singapore che si è particolarmente sviluppata in questi ultimi anni…Singapore vuole essere una piazza aperta agli affari, agli investimenti, e idee provenienti da tutto il mondo. La partecipazione di giovani e promettenti designer e di alcune delle aziende di arredo più rilevanti, conferma questa tendenza di apertura”. 

Conversazioni e contatti di qualità 

Il cambio di direzione di IFFS è stato percepito durante la manifestazione, ne è la prova la soddisfazione degli espositori per i contatti sviluppati in fiera e l’importanza che rivestiranno per il loro business. In particolare gli espositori hanno apprezzato la possibilità di penetrare in mercati emergenti, occasione rara durante le fiere internazionali. 

Per Justin Wheatcroft, Direttore Generale dell’azienda vietnamita Square Roots Ltd’s, “durante questi giorni di fiera abbiamo incontrato i nostri clienti e abbiamo avuto anche modo di sviluppare nuove e importante relazioni. Sono molto soddisfatto in particolare per i contatti con rivenditori presenti in mercati in cui non siamo particolarmente forti. Ho sempre apprezzato di IFFS la qualità dei visitatori e dei brand che espongono e ritengo che gli organizzatori debbano continuare a concentrarsi su questo punto di forza. Solitamente ci si preoccupa per le dimensioni di una fiera ma a mio parere un evento compatto è molto più interessante”. 


La sua reazione positiva è stata confermata da nuovi espositori come l’azienda turca Cilek A.S. il cui Export Manager, Yasemin Gunduz, ha affermato: “Volevamo espandere la nostra posizione sul mercato APAC e abbiamo ritenuto che IFFS fosse l’occasione giusta in quanto si trova al centro dell’area. Siamo molto soddisfati della notevole presenza di visitatori e della risposta positiva alle nostre collezioni. Finora, abbiamo avuto contatti interessanti dall’Australia, Malesia e Tailandia e speriamo vivamente di vendere su questi mercati tramite rivenditori e piattaforme online. Stiamo seriamente considerando la possibilità di partecipare alla prossima edizione”.

Allo stesso modo, i commenti dei buyer sono estremamente positivi riguardo alla oro esperienza durante la fiera. Per la sua prima partecipazione Hendricus Wichers, Presidente e fondatore del Grupo HeWi (Messico), ha dichiarato: “il mio obiettivo principale è quello di trovare e consolidare collaborazioni con fornitori affidabili che ci offrano servizi di valore e che capiscono i nostri bisogni commerciali. Finora, ho incontrato tre o quattro aziende promettenti con le quale vorrei collaborare. Insomma, la fiera va ben oltre le mie aspettative e sono rimasto impressionato da quello che ho visto durante IFFS”.

IFFS ha immaginato una “one stop solution” per i visitatori che desideravano soddisfare il loro bisogno di ricerca di arredi con oggetti decorativi alla moda grazie a NOOK Asia che si svolge in concomitanza con IFFS e che propone prodotti artigianali e complementi d’arredo da tutto il mondo. Altre attrazioni degne di nota sono stati EU Business Avenues in South East Asia Pavilion, 12 Country Pavilions, Virtual Reality Zone, Upholstery Pavilion, The Outdoor Boulevard e una serie di 12 seminari Design x Business.
Delphine Leon, Founder e Design Director di D’Apres Nous D&B Pte Ltd, ha commentato: “ho già visitato IFFS nel passato e sono tornata quest’anno perché troviamo la qualità in queste manifestazioni che cercano continuamente di offrire novità tramite contenuti che riflettono nuove tendenze e presentano promettenti protagonisti per il futuro”.
Show denso, contenuto completo 

Oltre alla parte commerciale, ai visitatori è stato offerto un grande spettacolo durante il loro percorso attraverso i diversi padiglioni grazie alla stravaganza delle creazioni esposte. L’edizione 2017 di IFFS ha proposto alle aziende un "banchetto sensoriale" con una grande diversità di prodotti che hanno appagato i sensi dei visitatori.


Tra gli spazi più apprezzati, che hanno attirato l’attenzione dei visitatori soprattutto grazie al loro stile e riconoscibilità, ricordiamo The White House progettato dal pluripremiato designer di Singapore Nathan Yong e The Italian Hospitality curato dal maestro del design italiano, Giulio Cappellini. 

In particolare i visitatori hanno apprezzato l’aspetto calmo e neutro della White House che ha permesso di utilizzare l’area per più scopi e ha dato spunto per scattare ottime fotografie. Per Iwan di Green Interiors Indonesia: “Il modo in cui le strisce di carta cadono mi fa pensare a una cascata. La scelta del colore ammorbidisce l’insieme ed è perfetto per i visitatori che possono così riposare gli occhi e i piedi al termine di un lungo tour lungo tutta la fiera”.


Mentre le stelle dell’arredamento attiravano le folle, ai designer emergenti è stata data la possibilità di mostrare il loro lavoro a un pubblico internazionale guadagnando cosi sempre più visibilità. Il Design STARS Showcase merita una menzione speciale, un’esposizione collettiva contenente le creazioni di 10 talentuosi designers internazionali.

Secondo Celine Ng di Fraction Design Studio (Singapore), una delle partecipanti al Design STAR: “IFFS è stato davvero piacevole. La fiera è un’opportunità unica per me di incontrare brand e designer internazionali che apre infinite possibilità, da future collaborazioni allo sviluppo dei miei lavori fino alla possibilità di fare nuove amicizie con designer sia di Singapore che internazionali.

Anche il Furniture Design Award (FDA) Showcase che presenta le opere degli 11 finalisti del FDA 2017 ha suscitato l’attenzione dei visitatori. FDA, organizzato dalla Singapore Furniture Industries Council, è una competizione che permette di scoprire giovani ma alquanto talentuosi designer. Il vincitore dell’edizione 2017 è stato Hiroki Sakamoto con la sua Yokan Chair, una mini sedia ispirata ad un dolce tradizionale giapponese.

“Quando ho ricevuto il premio non ci potevo credere perché le altre opere erano tutte impressionanti. Essere premiato da una giuria internazionale composta da designer di alto livello significa molto per me. FDA è stata una bellissima esperienza per me e anche per il mio lavoro che è stato molto apprezzato durante IFFS”.

Parlando del futuro, gli organizzatori hanno deciso di seguire questa strada e puntano a creare una manifestazione che celebri il design, puntando sulle esperienze, i contatti e il networking.

Per concludere Ernie Koh afferma: “Non vogliamo che IFFS sia solo una piattaforma di sourcing riconosciuta a livello mondiale, ma che porti anche gli espositori e i buyer a creare sempre più contatti tra di loro. Speriamo che grazie a una rete attiva e continuamente alimentata, gli effetti di IFFS si facciano sentire durante gli anni e non solo nei giorni di fiera”.

Per maggiori informazioni, visitare: www.IFFS.com.sg and www.NOOKAsia.com.sg



International Furniture Fair Singapore 

International Furniture Fair Singapore, insieme a ASEAN Furniture show (IFFS/AFS) e il nuovo brand Nook Asia, è considerata dagli esperti del settore come la principale piattaforma di sourcing in Asia e manifestazione di riferimento del design. Con oltre 3 decenni di esperienza, dalla sua inaugurazione nel 1981, IFFS/AFS rimane il canale distintivo per le aziende nazionali ed internazionali per penetrare nel mercato globale. 

Nell’insieme, gli eventi - IFFS/AFS and Nook Asia – rappresentano una varietà di prodotti, finiture, complementi d’arredo, accessori decorativi, soluzioni di interior, coinvolgendo un portfolio molto ampio di espositori di alta qualità e attraendo l’attenzione e la presenza dei trade buyers e visitatori rappresentativi dell’intero ecosistema del mobile. 

A renderlo un evento globale, diverse sono le iniziative di design - SingaPlural, Design STARS, International Designer Showcase, Furniture Design Award, and Design Seminars – che contribuiscono a rendere il trade event di Singapore di qualità, innalzando il suo profilo a manifestazione da non perdere assolutamente nel calendario degli eventi del settore. 

IFFS/AFS è supportata da ASEAN Furniture Industries Council (AFIC), DesignSingapore Council, International Enterprise (IE) Singapore, Singapore Exhibition and Convention Bureau and SPRING Singapore.


Music Inside Rimini 2017: “Louder” - dai Beatles a oggi, cinquant'anni di evoluzione tecnica negli spettacoli live



MUSIC INSIDE RIMINI
Martedì 9 Maggio
ore 15.30 Padiglione C7
RIMINI FIERA

"Louder" dai Beatles a oggi, cinquant'anni di evoluzione tecnica negli spettacoli live


L'evoluzione dei sistemi audio per i concerti live è una storia affascinante, non solo per chi lavora con i sistemi di amplificazione (fonici, musicisti) ma anche per gli appassionati di musica e di spettacolo dal vivo.

Louder! racconta questa storia mettendo in ordine cronologico gli avvenimenti più importanti, commentando le innovazioni tecniche e artistiche, citando curiosi aneddoti. Alla base una raccolta di oltre 200 foto commentate, sullo sfondo brani di artisti che a questa evoluzione hanno dato un senso.

Per appassionati e musicisti un modo per scoprire aspetti poco conosciuti sulla tecnologia audio e sul lato nascosto di concerti e artisti.

Per i tecnici audio e organizzatori di spettacoli un modo di arricchire bagaglio personale e consapevolezza.

"Chi non sa da dove viene non sa dove andare"
Panel rivolto a musicisti, tecnici audio ma anche a semplici curiosi o audiofili.

Nel panel si analizzerà la situazione del settore dal punto di vista dei tecnici, con l'intervento di figure simbolo del settore

Interverrà :
Gianluca Cavallini - Fonico e docente di acustica\elettroacustica.



MUSIC INSIDE RIMINI

Con Doc Servizi in primo piano legalità e dignità del lavoro artistico

Dal 7 al 9 maggio 2017 presso il quartiere fieristico di Rimini torna Music Inside Rimini – Music, Technology, Light & Sound e Video, format unico che coniuga le esigenze dei professionisti dello show business con le attese degli appassionati del settore musicale.

In primo piano la legalità e la dignità del lavoro artistico, grazie alla collaborazione con Doc Servizi, la prima rete di professioni che opera su piattaforma cooperativa, leader in Europa e punto di riferimento per oltre 6.000 professionisti.

Sei i convegni organizzati da Doc sui temi della legalità e della dignità del lavoro artistico nel mondo dello spettacolo, del synchro, dell'hip hop, dello sviluppo delle app e delle piattaforme web, dei sistemi audio.

Tre workshop dedicati alla fotografia e al diritto d'autore connesso alla pratica fotografica.

Rimini Fiera
7-9 maggio 2017

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI